UNA SETTIMANA AL VERDETTO


Chi vincerà il STTI 2016….

Aappuntsmento sabato prossimo al Sellaronda !
Primi big al Sellaronda Trail Running

Il gardenese Georg Piazza a caccia del bis

È definitivamente entrata nel vivo la corsa al pettorale per la sesta edizione del Sellaronda Trail Running, la spettacolare gara su lunga distanza che sabato 10 settembre chiamerà i concorrenti al via a coprire 61,2 km e 3.670 metri di dislivello, disegnati lungo le valli ladine di Badia, Livinallongo, Fassa e Gardena. Tra le iscrizioni eccellenti è già arrivata quella del quotato Georg Piazza, forte atleta gardenese che s’impose nell’edizione 2014 dell’evento organizzato dal comitato impegnato anche nella regia della Dolomites SkyRace.
La manifestazione è inserita nel circuito Salomon Trail Tour Italia 2016 e, in quanto ultima prova della challenge, ne decreterà anche il vincitore finale. Una gara nella gara, quindi, che offrirà ulteriori motivazioni agli atleti schierati ai nastri di partenza, tra i quali ci saranno tutti i big del circuito, tanto al maschile quanto al femminile.
Nella classifica generale provvisoria è al comando Simone Zaccone del Bergteam, davanti ai due alfieri dell’Atletica Valle di Cembra Mirco Ferrazza e Sandro Todeschi, racchiusi in pochi punti. Per quanto riguarda la graduatoria “ladies”, ha già in tasca la vittoria finale del circuito Cecilia Polci, mentre è aperta la lotta per il secondo gradino del podio con Virginia Oliveri, Denise Zimmermann e Tatiana Maccherini.
Nell’albo d’oro della competizione troviamo i nomi di Fulvio Dapit, vittorioso in due occasioni, Christian Insam, Georg Piazza e Filippo Beccari, vincitore dell’ultima edizione. In campo femminile, invece, campeggiano i nomi di Nadia Scola, Waltraud Berger, Silvia Serafini, Mira Rai e della campionessa in carica Anna Pedevilla.
Le iscrizioni sono aperte e il modulo si compila on line direttamente sul sito ufficiale dell’evento www.sellarondatrailrunning.com, con tariffa agevolata di 50 euro fino al 31 agosto, aumentata a 60 euro dal giorno successivo fino alla vigilia della gara.
Secondo l’annuale rotazione dello start della competizione, il 10 settembre prossimo partenza e arrivo verranno allestiti a Colfosco, a quota 1.561 metri. Il tracciato ha subito delle leggere modifiche, mantenendo intatto il proprio fascino, con salita al Bec de Roces (2.333 metri), discesa verso Arabba (1.619 metri), nuova scalata verso Padon (2.407 metri) e il punto più alto del tracciato, Porta Vescovo (2.463 metri), seguito dalla picchiata in direzione Canazei (1.462 metri). Ci sarà anche il transito da Passo Pordoi (2.239 metri), la salita fino ai 2.255 metri di Passo Sella, la nuova discesa fino ai 1.575 metri di Selva Val Gardena, a precedere l’ultima fatica all’insù che porterà ai 2.302 metri di Dantercepies: a quel punto, i concorrenti potranno lanciarsi verso l’arrivo di Colfosco.

imageimage

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.